7 febbraio 2011

Il carteggio Aspern

"Le ore della sera le passavo o sull'acqua (il chiaro di luna di Venezia è famoso), o nella splendida piazza che serve da corte esterna alla vecchia basilica di San Marco. [...] La meravigliosa chiesa, con le sue basse cupole e i suoi irti ricami, col mistero dei suoi mosaici e delle sue sculture, appariva spettrale nella semioscurità, e la brezza marina passava tra la coppia di colonne della Piazzetta, stipiti di una porta non più custodita, con tanta dolcezza che sembrava vi si agitasse una sontuosa tenda."

Henry James
(Il carteggio Aspern, Marsilio 1991)

Nessun commento:

Posta un commento