20 giugno 2011

Porte, finestre, giardini

Isle of Skye. Foto di Mara Barbuni (2009)
Foto di Mara Barbuni
Passeggiando per la mia e per altre città tendo spesso ad alzare gli occhi verso le facciate dei palazzi più antichi, ampie e possenti pareti in mattoni o in pietra, e ad osservare con curiosità gli usci pesanti e i balconi fioriti. Non è un caso: mi sono accorta infatti di essere irresistibilmente attratta dalle storie in cui compaiono porte misteriose, ingressi socchiusi verso spazi silenziosi e sconosciuti, finestre adornate da edere rigogliose, sconfinati giardini inframezzati da passaggi, scalinate, archi, angoli nascosti. I romanzi di Kate Morton non mancano mai di questi elementi; e il paesaggio della Gran Bretagna trova in questi tratti architettonici o topografici la sua vera identità (le immagini sono state scattate ai Giardini dell'Isola di Skye, in Scozia). Dev'essere per questo che non posso fare a meno di tornarci.

Nessun commento:

Posta un commento