29 settembre 2016

Sui passi di Elizabeth Gaskell

La targa appesa sul muro esterno
della casa di Chelsea in cui
Elizabeth Gaskell venne alla luce
il 29 settembre 1810
Duecentosei anni fa, in una casa di Chelsea, a Londra, veniva alla luce una bambina che avrebbe un giorno occupato un posto di tutto rilievo nella scena letteraria: Elizabeth Gaskell. Oggi possiamo festeggiare questa ricorrenza con l’esordio di un libro che è la biografia in italiano della scrittrice, Sui passi di Elizabeth Gaskell, pubblicato proprio in questi giorni dalla casa editrice Jo March (già “responsabile” di aver fatto conoscere l’autrice al grande pubblico, grazie alle prime edizioni italiane dei romanzi Nord e Sud, Gli innamorati di Sylvia e Mogli e figlie).
Sui passi di Elizabeth Gaskell è un intreccio di scritture: vi si narrano la vita personale e la carriera della scrittrice, ma è insieme anche il resoconto di una serie di viaggi in Europa, compiuti nell’arco di oltre due anni (2014-2016), alla ricerca dei luoghi più significativi dell’esistenza di Gaskell – significativi perché sono stati le sue case, oppure i paesaggi in cui ha trascorso le sue vacanze, incontrando spesso altri protagonisti del suo tempo (Charlotte Brontë, su tutti), e in generale i luoghi da cui ha preso ispirazione per i suoi libri.
In questa biografia, che è anche un po’ un diario di viaggio, compaiono numerose traduzioni inedite in italiano di brani dalle lettere di Elizabeth Gaskell; queste ci permettono di “sbirciare” un po’ nei suoi pensieri, nelle sue emozioni e nel costante e indefesso lavorio della sua mente, che le ha consentito di dare vita ai personaggi che abbiamo imparato ad amare.
C’è infine un altro genere di “racconto” presente in questo libro: il racconto visuale, offerto dalle fotografie originali dei luoghi gaskelliani che sono state raccolte nel corso del viaggio. Tra salotti e brughiere, tra onde del mare e tavoli da scrittura, tra panorami urbani e le scene fugaci di un grand tour, possiamo guardare dentro la vita di questa straordinaria narratrice, riuscendo forse a comprendere un po’ più in profondità la sua necessità di diventare un’artista, e di non smettere mai di creare nuove storie.

Sui passi di Elizabeth Gaskell
di Mara Barbuni
Città di Castello, Jo March 2016
Collana: Christopher Columbus
ISBN: 9788894142822
€ 15,00

5 commenti:

  1. Grazie per il consiglio letterario. Da come scrivi deve essere un libro ben fatto, complimenti!

    RispondiElimina
  2. Ho appena iniziato a leggere questo gioiello, e devo dire che le prime impressioni sono eccellenti. Naturalmente i motivi sono due: l'indiscutibile bravura di Mara Barbuni e della splendida, anche se ancor troppo poco conosciuta, casa editrice Jo March. L'autobiografia è scritta splendidamente e la cura editoriale è impeccabile; bellissima copertina e splendide fotografie all'interno di questo viaggio nella vita di una delle migliori scrittrici mai esistite. Grazie ancora a Mara, Lorenza e Valeria per queste splendide opere! Un gioiellino (in tutti i sensi) che non può mancare sullo scaffale di chi ama i libri con la stessa passione con cui li amo io. Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Elisabetta, grazie di cuore per queste parole. Sono molto felice che i lettori attenti apprezzino il libro a cui Jo March e io abbiamo dedicato tanta cura, affidandovi grandi speranze!

      Elimina